Motta e lo spot contro il tofu: cosa c’è da imparare se sei un consulente

By Davide Cardile

Dic 27

Ormai sono anni che se qualcuno mi dice creativo o mi chiede se lo sono, salto in aria. Non lo sono e quel poco di creativo che avevo sto cercando di buttarlo via.

Per vendere oggi bisogna fare così: pochi fronzoli, dritti al punto, usare le parole giuste, solitamente le più semplici e le prime che ti vengono in mente.
Vale in un post, in un video, quando ti presenti al cliente e soprattutto quando stai pensando cosa comunicare.

Su questo punto vale la pena ragionarci bene.
Quando te ne stai lì a pensare come presentare il tuo prodotto o quando sei con il consulente o con la mega agenzia, in cerca dell’illuminazione che cambia tutto.
Ecco in questo caso fermati.

Fermati a pensare e fermati di spremere troppo le meningi; ciò che è speciale ce l’hai sotto gli occhi oppure niente. Non ce l’hai cerca un’altra cosa.
Ed invece a furia di voler tirare fuori dal cilindro “la mucca viola” si insiste con frasi ad effetto, modi di dire, termini più eleganti per dire una cosa.
Alla fine, 9 volte su 10 viene fuori una cagata pazzesca; niente di eccezionale e niente, soprattutto, che le persone comprendono ed apprezzano.

Un esempio di comunicazione che funziona, guarda il nuovo video di Motta e del suo panettone.

Sintetizzando, facendola molto semplice:

  • Come sempre. Se ti piaceva è lo stesso di prima > oggi dove tutto cambia è un gran pregio.
  • Come sempre, cioè come una volta > con cose buone e con i tempi giusti.
  • Senza schifezze > inteso come ingredienti che rovinano il gusto del Panettone per come lo ricordi.
  • Sappiamo non piacerà ai vegani ed altra gente > pazienza, non si può piacere a tutti.

Il tutto condito da un tocco di divertente ed una buona dose di presa in giro. Non il prodotto, non il cliente ma il problema.

Lo stesso puoi fare tu anche se magari non potrai fare un video di questo livello, non troverai un’idea così forte e non avrai un prodotto così affermato.
Ma se devi comunicare meglio farlo in modo semplice ed andare dritti al punto.

La prima parola che ti viene in mente, se è semplice > funziona.
Punto. Il resto è tofu ed altre cazzate.

Ok a qualcuno il tofu piace. E chissenefrega!

Scopri di più

Pixel in crisi (coming soon)

I social, il cambiamento, la crisi, il lavoro, l'esigenza di raccontarsi ed il rischio di deformarsi. Siamo pixel in crisi ma può essere una grande opportunità. Potrebbe essere il periodo migliore della storia per fare qualcosa di Grande: vivere felicemente vulnerabili, e finalmente Veri.

Leave a Comment:

Leave a Comment:

Tweet
Condividi
Condividi